Pagine (20): « Prima « 12 13 14 15 [16] 17 18 19 20 » Ultima »   Scrivi discussione 




email su nucleare e media
Autore Messaggio
Charade77
Senator Member
****


Messaggi: 429
Gruppo: Registered
Iscritto: Mar 2011
Stato: Offline
Reputazione:
Messaggio: #151
RE:  email su nucleare e media

Cher ha Scritto:

Dubito.
Archimede non funziona, i sali devono essere fusi e mantenerli fusi implica un apporto energetico tale da renderlo non "competitivo"

lo smaltimento dei pannelli sarà un grosso problema, ma non interessa, possono rimanere inattivi al loro posto:
Qui un esempio  "bucolico"

http://www.adecosrl.it/servizi/smaltimen...i-66.html- Smaltimento Pannelli Fotovoltaici
I pannelli fotovoltaici si smaltiscono come dei semplicissimi RAEE.

Sono composti anzitutto dal silicio, rappresentante la parte primaria dei pannelli, che è praticamente "sabbia".
Lo smaltimento avviene come per le schede dei computer o dei circuiti stampati. Non è materiale tossico, non è materiale contro natura. Il pannello è rivestito da una lastra di vetro temperato, che si smaltisce come il cristallo, ed è rifinito dai profili metallici.

C’è poi uno strato di EVA (Etil Vinil Acetato) che si smaltisce come si fa con le tovaglie impermeabili. Cavi e junction box si utilizzano normalmente in edilizia. Senza poi considerare che queste considerazioni le facciamo basandoci su quella che è la tecnologia di oggi...magari fra 15 o 20 anni e più, avremo affinato le tecnologie di recupero e riciclo dei materiali tanto da non doversene neppure preoccupare.

Un discorso diverso va fatto nel caso dei pannelli contenenti il TELLORURO DI CADMIO: è un materiale tossico ed infatti molte delle principali case produttrici di pannelli fotovoltaici stanno abbandonando questo tipo di prodotto per fare solo quello a silicio.

La nostra società è già in grado di smaltire questi prodotti e offriamo il servizio di smantellamento, trasporto e successivo recupero di impianti fotovoltaici con propri mezzi.
se hai bisogno di smaltire questi rifiuti, non esitare a contattarci




Ma come? I pannelli a film sottile ( telloruro di cdmio ) li stanno abbandonando? Sono tossici?

Ma vi rendete conto il costo per smantellare un impianto?

Riassumento un impianto FV , rende da 8% al 10% della sua potenza di picco. Perde una media dell'1% all'anno e i rendimento in batteria è pari alla cella minore*. Dopo 15/20 anni la sua resa è tale da essere smantellato perchè inutilizzabile.
Senza contare la pulizia periodica dei panelli.

* sostituire il pannello che non rende.



Infatti Cher ,ho cercato le possibili soluzioni per smaltire il pannello , ma ho trovato per la maggiore , gli stessi che li producono , e che appunto assicurano la completa naturalità del composto e inoltre , che il telloruro di cadmio rientra nei limiti di tossicità ammessi.Ma obiettivamente , anche ammesso di lascirli dove sono ,quando esauriti che si fa ,gliene costruiamo di nuovi sopra?Avrà un costo anche il solo smontaggio di tali impianti immagino ...

Qui una versione

http://www.casapassiva.com/risparmio_ene...logico.php

Qui intravvedo una eco-furbata invece ,come dire ,intanto usiamo ... poi si vedrà!

http://qualenergia.it/articoli/20101125-...e-al-bando

Saluti


"Seduti sulla riva del fiume"

"Se un giorno diranno di me che nel mio lavoro ho contribuito al benessere ed alla felicità del mio collega, allora sarò soddisfatto." George Westinghouse
12-05-2011 18:55
Invia Messaggio privato all'autore Trova tutti i messaggi dell'autore Quota il messaggio nella risposta
Charade77
Senator Member
****


Messaggi: 429
Gruppo: Registered
Iscritto: Mar 2011
Stato: Offline
Reputazione:
Messaggio: #152
RE:  email su nucleare e media

renato ha Scritto:

non capisco perchè, voi che siete così disponibili alle nuove tecnologie nucleari, non lo siate invece per tutte le nuove tecnologie.

i pannelli al cadmio stanno a quelli a silicio monocristallino come le centrali di III generazione stanno a quelle di IV.

In entrambi i casi si parla di principi fisici diversi.

Se stai cercando qualcuno contrario ai pannelli al cadmio, in me hai trovato un sicuro alleato.


Propendo per la tecnologià nucleare perchè rende ,è di potenza ,assicura energia costante.Con il FV o eolico si sta a guardare se rende 2/3 % in più e ,nel caso , è una conquista.Tu stesso giustamente paragoni e suggerisci il gas ,e pure quello comunque fornisce energia di potenza ,non briciole.Le rinnovabili a fronte del costo rendono poco ,troppo poco ,hanno bisogno di una ricerca più approfondita ,prima di "sparnegarli" per il pianeta per poi pentirsene.E' diverso tentare di perfezionare un razzo e puntare tutto su di un cerino.Il contributo non si butta , di nessuno ,ma se è poco , rimane poco.Perfezioniamo ciò che è in grado a oggi di sostenere il fabbisogno primario (tant'evvero che a fianco di una centrale a fonte rinnovabile , ne serve per legge una di fonte "tradizionale") e nel contempo studiamo strade parallele percorribili.
sensate e intelligenti.
Saluti


"Seduti sulla riva del fiume"

"Se un giorno diranno di me che nel mio lavoro ho contribuito al benessere ed alla felicità del mio collega, allora sarò soddisfatto." George Westinghouse
12-05-2011 19:06
Invia Messaggio privato all'autore Trova tutti i messaggi dell'autore Quota il messaggio nella risposta
Cher
Consul Member
****


Messaggi: 1.834
Gruppo: Registered
Iscritto: May 2010
Stato: Offline
Reputazione:
Messaggio: #153
RE:  email su nucleare e media

renato ha Scritto:

non capisco perchè, voi che siete così disponibili alle nuove tecnologie nucleari, non lo siate invece per tutte le nuove tecnologie.

i pannelli al cadmio stanno a quelli a silicio monocristallino come le centrali di III generazione stanno a quelle di IV.

In entrambi i casi si parla di principi fisici diversi.

Se stai cercando qualcuno contrario ai pannelli al cadmio, in me hai trovato un sicuro alleato.


No
----------------
il nucleare è l'unica fonte che è in grado di soddisfare tutte le attuali esigenze.
Le rinnovabili è l'unica fonte dove ci rimettono tutti senza risolvere nulla.

Non è difficile comprenderlo.
--------------------------

Ma , dato che non mi paga nessuno per promuovere il nucleare, che sia ben chiaro, lo spirito è quello di arginare la diffusione incontrolata di fesserie contro il nucleare.
I migliori allleati per promuovere, meglio, assolvere il nucleare dalle assurdità addebitate saranno gli ecologisti.
Fenomeno,per altro, già in atto.



Una  fredda nebbia illividisce il cielo,
le notti incominciano prima.
Tutti conoscono il declino,
ma pochi ne discernono la linea di confine.



Cher03@hotmail.it
12-05-2011 19:09
Invia Messaggio privato all'autore Trova tutti i messaggi dell'autore Quota il messaggio nella risposta
sexyteo
Senator Member
****


Messaggi: 267
Gruppo: Registered
Iscritto: Feb 2010
Stato: Offline
Reputazione:
Messaggio: #154
RE:  email su nucleare e media

renato ha Scritto:

Ma chi ti credi di essere per dare dell'ignorante agli altri!!
Sei solo uno stupido provocatore.
La mia reputazione è sicuramente bassa per tutti quelli che, dotati di un Q.I. mediocre come te, pensano di contrapporre insulti e slogan alle argomentazioni.
Come ho già detto, non appartengo a nessuna formazione di nessun colore; non ho bisogno di copiare le idee degli altri; ho tutti gli strumenti per averne di mie.
Con questo chiudo ogni mia discussione con te.
Non tratto con gli imbecilli!
Se però speri con gli insulti di cacciarmi da questo forum in cui ci sono altre persone ragionevoli, ti sbagli di grosso!


Risposta cretina di un cretino e comoda per te, in quanto, non avendo argomenti (cioé dati seri) eviti di controbattere!
Dopo la tua esaltazione della politica energetica tedesca, non corroborata da nessun dato (tipico degli ignoranti grillini del tuo "calibro"), mi attendo come ciò si possa coniugare con i dati internazionali ufficiali e aggiornati, riportati e snocciolati da me qui:
http://www.nuclearmeeting.com/forum/show...69#pid1469
e qui:
http://www.nuclearmeeting.com/forum/show...27#pid2327
i quali in poche parole dimostrano che:
1- la Germania ha emissioni di anidride carbonica su kWh elettrico, su joule di energia primaria e pro capite nettamente superiori alla Francia
2- la Germania, per il protocollo di Kyoto, deve ridurre del 21% le emissioni di CO2, la Francia dello 0%!
3- Le emissioni di anidride carbonia e di inquinanti quali NOx (ossidi di azoto e le loro miscele) e SO2 (anidride solforosa o biossido di zolfo), nelle moderne centrali che sfruttano la tecnologia del ciclo combinato a gas, sul kWh elettrico, sono nettamente superiori delle emissioni nelle centrali nucleari, nelle quali invece sono trascurabili
4- Per il gas sono stimate riserve mondiali assai inferiori al carbone, con implicazioni sui prezzi e sulla geopolitica
5- Il nucleare fornisce e fornirà un contributo determinante alla riduzione delle emissioni di CO2
6- In tutti gli scenari al 2050, il nucleare avrà un ruolo fondamentale nella produzione di energia elettrica
7- Un aumento della potenza installata di rinnovabili, non implica affatto un aumento di energia elettrica effettivamente prodotta, come dimostra l'eolico tedesco e l'inesorabile bassissimo capacity factor delle stesse rinnovabili.
8- Il costo del decomissioning é compreso nel costo elettrico della vita della centrale e non é affatto la componente che incide maggiormente sul costo elettrico nucleare (LCOE: Levelized Cost of Energy).


La tua bassa reputazione e pessima fama in questo forum è dovuta esclusivamente alla tua incompetenza sugli argomenti trattati; ti informo che non sei il solo: dall'impareggiabile utente ESP, attendo ancora un documento della Autorità europea per la sicurezza alimentare (European Food Safety Authority - EFSA) che dimostri quanto da lui vomitato e cioé  che "l'unione europea innalza di 20 volte la quantità di CESIO 137 ammessa negli alimenti". Per chi si fosse perso le puntate precedenti:
http://www.nuclearmeeting.com/forum/show...66#pid1766
Detto questo, nel migliore delle ipotesi sei "solo" un ignorante... da definizione del dizionario Sabatini Coletti: "Che non ha sufficiente padronanza di una materia", al posto di "sufficiente" per te bisogna scrivere "nessuna"
http://dizionari.corriere.it/dizionario_...ante.shtml
Per quello che mi riguarda ho titoli e competenze da sommergerti, ma non mi interessa mettermi in competizione con poveracci come te; sul quoziente d'intelligenza, aggiungo, che nonostante sia risultato elevato (al sottoscritto) sono sempre stato critico sulla scientificità di tale test e potrei scriverci un trattato, che risparmio in quanto off-topic... tu ovviamente non sai di che parlo e blateri per sentito dire con frasi fatte. Mi fai pena!
Ripeto: hai sbagliato forum, per i campioni di ignoranza come te, c'é il blog del multimilionario Beppe Grillo.

Messaggio modificato il: 12-05-2011 alle 23:44 da sexyteo.

12-05-2011 23:35
Invia Messaggio privato all'autore Trova tutti i messaggi dell'autore Quota il messaggio nella risposta
dDuck
Senior Member
****


Messaggi: 151
Gruppo: Registered
Iscritto: May 2011
Stato: Offline
Reputazione:
Messaggio: #155
RE: email su nucleare e media

Le rinnovabili sono un termine generico che significano tante cose.

In realtà non esiste una vera rinnovabile, perchè anche il sole si consuma, e prima o poi finisce la sua sequenza principale e diventa una gigante rossa.

Comunque a parte scherzi, rinno è legato al territorio, se sei vasto e spopolato fai, se no hai bisogno dei fossili e del nucleare.

Io fossi un paese vasto e spopolato darei la precedenza alle rinno, con l'idro in testa, ma devi veramente essere spopolato come paese.



Il nucleare è la peggior fonte di energia che esista ad eccezione di tutte le altre che sono mai state usate.
..... da una frase di W. Churchill sulla democrazia.
12-05-2011 23:48
Invia Messaggio privato all'autore Trova tutti i messaggi dell'autore Quota il messaggio nella risposta
dDuck
Senior Member
****


Messaggi: 151
Gruppo: Registered
Iscritto: May 2011
Stato: Offline
Reputazione:
Messaggio: #156
RE:  email su nucleare e media

renato ha Scritto:

non capisco perchè, voi che siete così disponibili alle nuove tecnologie nucleari, non lo siate invece per tutte le nuove tecnologie.

i pannelli al cadmio stanno a quelli a silicio monocristallino come le centrali di III generazione stanno a quelle di IV.

In entrambi i casi si parla di principi fisici diversi.

Se stai cercando qualcuno contrario ai pannelli al cadmio, in me hai trovato un sicuro alleato.


Scusa Rena, ma questi pannelli al silicio monocristallino, che rendimenti hanno ?

Costano meno ?

grazie.


Il nucleare è la peggior fonte di energia che esista ad eccezione di tutte le altre che sono mai state usate.
..... da una frase di W. Churchill sulla democrazia.
12-05-2011 23:52
Invia Messaggio privato all'autore Trova tutti i messaggi dell'autore Quota il messaggio nella risposta
renato
Senator Member
****


Messaggi: 263
Gruppo: Registered
Iscritto: May 2011
Stato: Offline
Reputazione:
Messaggio: #157
RE: email su nucleare e media

@sexyteo

tutte le mie opinioni le ho:
espresse
discusse
documentate
dimostrate

in molti thread di questo forum. Tutti le possono vedere e giudicare.

Ma ... come ho gia detto:

NON tratto con gli imbecilli!

P.S. a proposito di:
"sul quoziente d'intelligenza ... sono sempre stato critico sulla scientificità di tale test e potrei scriverci un trattato"
dicono tutti così quelli che non ce la fanno....

Messaggio modificato il: 13-05-2011 alle 01:04 da renato.

12-05-2011 23:55
Invia Messaggio privato all'autore Trova tutti i messaggi dell'autore Quota il messaggio nella risposta
renato
Senator Member
****


Messaggi: 263
Gruppo: Registered
Iscritto: May 2011
Stato: Offline
Reputazione:
Messaggio: #158
RE:   email su nucleare e media

dDuck ha Scritto:

Scusa Rena, ma questi pannelli al silicio monocristallino, che rendimenti hanno ?
Costano meno ?

grazie.


tanto per avere un'idea:

http://www.hotfrog.it/Societa/COGERA-IMP...LINO-17832

http://it.wikipedia.org/wiki/Silicio_monocristallino
http://it.wikipedia.org/wiki/Silicio_policristallino

Non conosco i prezzi al dettaglio, penso che il monocristallino sia più caro, perchè richiede lavorazioni più complicate e deve essere più puro.

Il mono rende di più ma è più sensibile alle variazioni di esposizione solare.

Dato che è gia ampiamente utilizzato nell'industria elettronica, esistono sistemi già in grado di riciclarlo (sia mono che poli).

Teoricamente il riciclaggio dei pannelli è più semplice di parti elettroniche perchè queste hanno diversi componenti difficilmente separabili mentre i pannelli sono parti compatte di silicio.
In ogni caso le tecnologie di riciclaggio sono molte nuove e, come si è detto, i primi grossi quantitativi ci saranno tra un po'.
Non le conosco molto; penso che abbiano molti margini di miglioramento.

Il consorzio PV Cycle
http://www.pvcycle.org/
formato dai piu grossi produttori mondiali di FV (quasi tutti tedeschi),
ha aperto una società specifica per il riciclaggio ed un grosso centro di raccolta in Germania.

Messaggio modificato il: 13-05-2011 alle 00:27 da renato.

13-05-2011 00:14
Invia Messaggio privato all'autore Trova tutti i messaggi dell'autore Quota il messaggio nella risposta
renato
Senator Member
****


Messaggi: 263
Gruppo: Registered
Iscritto: May 2011
Stato: Offline
Reputazione:
Messaggio: #159
RE:  email su nucleare e media

dDuck ha Scritto:

Comunque a parte scherzi, rinno è legato al territorio, se sei vasto e spopolato fai, se no hai bisogno dei fossili e del nucleare.

Io fossi un paese vasto e spopolato darei la precedenza alle rinno, con l'idro in testa, ma devi veramente essere spopolato come paese.


In linea di massima sono daccordo.
Non puoi analizzare una media mondiale ed applicarla indiscriminatamente a casi specifici.

Pe esempio, a mio avviso la Cina, con le ipotesi di sviluppo che ha, non può fare a meno di nessuna forma energetica, perchè nessuna sarebbe sufficiente, neanche il carbone, che è la più diffusa ed economica.
Per cui faranno centrali a carbone, nucleari, a gas, idroelettrico, rinnovabili ecc., stanno investendo in tutte.

Ho letto tempo fa, ma non ricordo dove, che sono il paese che ha stanziato i fondi maggiori sulla fusione a freddo.

Il discorso è molto diverso e meno critico nei paesi industrializzati, che hanno già una buona base di installato.
per l'Italia, ad esempio, vedi i report di Terna, già citati in molti altri Thread.

Alle rinnovabili classiche forse tra poco potranno essere aggiunte anche le tecnologie marine, per ora agli inizi.
Un prototipo è già installato nello stretto di Messina

http://www.ilsole24ore.com/art/SoleOnLin...iddi.shtml

Rende pochino, ma è solo l'inizio.
Pensa che è fatta da un'azienda altoatesina.
Chissà che questa volta gli italiani riescano a fare qualcosa di buono e a venderlo nel mondo, anzichè comprarlo.

Messaggio modificato il: 13-05-2011 alle 00:37 da renato.

13-05-2011 00:25
Invia Messaggio privato all'autore Trova tutti i messaggi dell'autore Quota il messaggio nella risposta
dDuck
Senior Member
****


Messaggi: 151
Gruppo: Registered
Iscritto: May 2011
Stato: Offline
Reputazione:
Messaggio: #160
RE:   email su nucleare e media

renato ha Scritto:



In linea di massima sono daccordo.
Non puoi analizzare una media mondiale ed applicarla indiscriminatamente a casi specifici.

Pe esempio, a mio avviso la Cina, .......................................


Per spopolato intendo Australia, NZL, Argentina, Paraguay, Chile non l'iperpopolata e piccolissima Italia.

Paesi dove puoi fare un bacino idro vasto some una regione italiana in zone disabitate.

Dove ci sono fattorie grandi come provincie italiane, e mettere a biomassa delle quantità enormi.

Paesi dove ci sono migliaia di Km di costa spazzati via da un vento terribile.

In Italia l'unica soluzione è il nucleare.


Il nucleare è la peggior fonte di energia che esista ad eccezione di tutte le altre che sono mai state usate.
..... da una frase di W. Churchill sulla democrazia.
13-05-2011 01:17
Invia Messaggio privato all'autore Trova tutti i messaggi dell'autore Quota il messaggio nella risposta
Pagine (20): « Prima « 12 13 14 15 [16] 17 18 19 20 » Ultima »

  Scrivi discussione 


Guarda versione stampabile
Invia discussione a un amico
Sottoscrivi questa discussione | Aggiungi discussione ai favoriti
Valuta questa discussione:

Vai al Forum: