Scrivi discussione 




Azzienda materiali refrattari con sabbia di zirconio
Autore Messaggio
nico__90
Newbie
*


Messaggi: 1
Gruppo: Registered
Iscritto: Apr 2019
Stato: Offline
Reputazione:
Messaggio: #1
Azzienda materiali refrattari con sabbia di zirconio

Buongiorno a tutti, lavoro in un azienda che produce materiali refrattari utilizzando sabbia di zirconio, farina di zirconio e ossido di zirconio. Per scrupolo ho misurato, con un contatore geiger (GQ GMC-300E plus) affianco ai sacconi di sabbia di zirconio ottenendo questi valori CPM 288; uSV/h 2,06 mentre affianco ai pezzi realizzati ho un valore di CPM 151; uSV/h 0,98. convertendo in mSV/a si ottengono dei valori di 18,05 e 8,5 mSV/a.
Vorrei chiedervi se sono valori normali per i quali non c'è bisogno di preoccuparsi o se ci dovrebbe essere almeno un controllo o visita sui lavoratori ( che non c'è mai stata). Tenete conto che alcuni lavoratori maneggiano questi pezzi dal mattino alla sera altri invece sono a contatto con le terre tutto il giorno, informandomi un pò in rete ho letto che i limiti per i lavoratori sono:
LIMITI ESPOSIZIONE LAVORATORI
o 20 mSv/anno dose efficace
o 150 mSv/anno dose equivalente al cristallino
o 500 mSv/anno dose equivalente a pelle ed estremità
e che i lavoratori rientrano in due categorie:
CLASSIFICAZIONE DEI LAVORATORI
I lavoratori a rischio esposizione vengono classificati in categorie relative al livello di
esposizione:
o LAVORATORI NON ESPOSTI – fino a 1 mSv/anno (limite popolazione) oltre il fondo naturale
o LAVORATORI ESPOSTI CAT.B – fino a 6 mSv/anno oltre il fondo naturale
o LAVORATORI ESPOSTI CAT.A – fino a 20 mSv/anno oltre il fondo naturale

nessuno però qui è mai stato avvisato di questo pericolo o sottoposto a qualche accertamento.

06-04-2019 10:40
Invia Messaggio privato all'autore Trova tutti i messaggi dell'autore Quota il messaggio nella risposta
sexyteo
Senator Member
****


Messaggi: 272
Gruppo: Registered
Iscritto: Feb 2010
Stato: Offline
Reputazione:
Messaggio: #2
RE: Azzienda materiali refrattari con sabbia di zirconio

Ciao e scusami per la risposta tardiva. Da come scrivi, deduco che tu sia una persona informata in materia. Su questo tema, c'è molto allarmismo ingiustificato, spesso vere e proprie bufale sulla pericolosità della radioattività naturale nei prodotti ceramici.
Venendo al punto, le ore di esposizione saranno al massimo 40 a settimana, non puoi calcolarlo su tutte le ore annue (8.760 ore) ma su quelle lavorate, quindi 1.760 o poco più. La dose di radiazione di svariati mSv è per esempio quella del personale di una compagnia aerea che vola (per centinaia di ore all'anno ma meno di 900 circa) tra la east e west cost USA: più o meno 0,035 mSv è la dose per 5 ore di volo.
Non ti preoccupare, quindi.

In questa tesi di dottorato, di Simona Verità (pag. 146), si afferma nelle conclusioni che "i risultati ottenuti mettono in evidenza che non esiste un rischio radiologico per gli individui della popolazione a seguito dell’utilizzo di tale tipologia di materiale ceramico. Le numerose misure effettuate, unitamente allo sviluppo dei modelli necessari per valutare le dosi di esposizione per le persone del pubblico e dei lavoratori impiegati nel processo di produzione di piastrelle ceramiche, hanno permesso di mettere a punto una procedura che fornisce le garanzie necessarie per dichiarare accettabili le condizioni di lavoro nelle industrie ceramiche e più in generale il rispetto delle norme radioprotezionistiche per gli occupanti di ambienti rivestiti con piastrelle italiane".
http://amsdottorato.unibo.it/1439/1/Simo...0_tesi.pdf

Sulla dose nei voli aerei:
https://www.enac.gov.it/sites/default/fi...an2013.pdf
https://www.arpansa.gov.au/understanding...and-health
https://www.cdc.gov/nceh/radiation/air_travel.html
https://www.astroparticelle.it/public/ra...-aereo.pdf
https://www.scientificamerican.com/artic...s-with-it/

Faq sulla radioattività:
https://www.ac.infn.it/sicurezza/FAQ_Rrad.pdf

nico__90 ha Scritto:

Buongiorno a tutti, lavoro in un azienda che produce materiali refrattari utilizzando sabbia di zirconio, farina di zirconio e ossido di zirconio. Per scrupolo ho misurato, con un contatore geiger (GQ GMC-300E plus) affianco ai sacconi di sabbia di zirconio ottenendo questi valori CPM 288; uSV/h 2,06 mentre affianco ai pezzi realizzati ho un valore di CPM 151; uSV/h 0,98. convertendo in mSV/a si ottengono dei valori di 18,05 e 8,5 mSV/a.
Vorrei chiedervi se sono valori normali per i quali non c'è bisogno di preoccuparsi o se ci dovrebbe essere almeno un controllo o visita sui lavoratori ( che non c'è mai stata). Tenete conto che alcuni lavoratori maneggiano questi pezzi dal mattino alla sera altri invece sono a contatto con le terre tutto il giorno, informandomi un pò in rete ho letto che i limiti per i lavoratori sono:
LIMITI ESPOSIZIONE LAVORATORI
o 20 mSv/anno dose efficace
o 150 mSv/anno dose equivalente al cristallino
o 500 mSv/anno dose equivalente a pelle ed estremità
e che i lavoratori rientrano in due categorie:
CLASSIFICAZIONE DEI LAVORATORI
I lavoratori a rischio esposizione vengono classificati in categorie relative al livello di
esposizione:
o LAVORATORI NON ESPOSTI – fino a 1 mSv/anno (limite popolazione) oltre il fondo naturale
o LAVORATORI ESPOSTI CAT.B – fino a 6 mSv/anno oltre il fondo naturale
o LAVORATORI ESPOSTI CAT.A – fino a 20 mSv/anno oltre il fondo naturale

nessuno però qui è mai stato avvisato di questo pericolo o sottoposto a qualche accertamento.

Messaggio modificato il: 18-10-2021 alle 20:29 da sexyteo.

18-10-2021 19:08
Invia Messaggio privato all'autore Trova tutti i messaggi dell'autore Quota il messaggio nella risposta

  Scrivi discussione 


Guarda versione stampabile
Invia discussione a un amico
Sottoscrivi questa discussione | Aggiungi discussione ai favoriti
Valuta questa discussione:

Vai al Forum: