Pagine (4): « Prima « 1 [2] 3 4 » Ultima »   Scrivi discussione 




Profilo di un ANTI-Nuclearista
Autore Messaggio
magnesium
Super Moderator
******


Messaggi: 139
Gruppo: Super Moderators
Iscritto: Jul 2006
Stato: Offline
Reputazione:
Messaggio: #11
RE: Profilo di un ANTI-Nuclearista

sexyteo,

per favore rivolgendosi ad altri utenti usiamo sempre un tono non ironico.

grazie

25-03-2011 22:01
Invia Messaggio privato all'autore Trova tutti i messaggi dell'autore Quota il messaggio nella risposta
sexyteo
Senator Member
****


Messaggi: 267
Gruppo: Registered
Iscritto: Feb 2010
Stato: Offline
Reputazione:
Messaggio: #12
RE:  Profilo di un ANTI-Nuclearista

magnesium ha Scritto:

sexyteo,
per favore rivolgendosi ad altri utenti usiamo sempre un tono non ironico.
grazie


Da quando in qua il diminutivo di zucchero e l'accrescitivo di bionda é ironico o offensivo!? Big Grin
Non mi volevo certo galeffare di una graziosa fanciulla; non é colpa sua se ha le stesse competenza in energetica, di quelle che ha Flavia Vento in calcolo tensoriale! Toungue

26-03-2011 00:58
Invia Messaggio privato all'autore Trova tutti i messaggi dell'autore Quota il messaggio nella risposta
lucaberta
Futuro Nucleare
****


Messaggi: 344
Gruppo: Registered
Iscritto: Mar 2011
Stato: Offline
Reputazione:
Messaggio: #13
RE: Profilo di un ANTI-Nuclearista

Deve essere parecchio cambiata negli anni la Liguria, dato che nel lontano 1968 (mio anno di nascita) la centrale a concentrazione solare di Sant'Ilario, presso Nervi, entrava in funzione.  Merito del Prof. Giovanni Francia (1911-1980), un pioniere nel campo dell'energia.  Certo, un'installazione di prova, ma almeno a quei tempi si faceva della ricerca in Italia.

--LB


Luca Bertagnolio
Futuro Nucleare
http://futuronucleare.com
@futuronucleare
26-03-2011 01:47
Invia Messaggio privato all'autore Visita sito dell'autore Trova tutti i messaggi dell'autore Quota il messaggio nella risposta
Cher
Consul Member
****


Messaggi: 1.834
Gruppo: Registered
Iscritto: May 2010
Stato: Offline
Reputazione:
Messaggio: #14
RE: Profilo di un ANTI-Nuclearista

http://www.aerohabitat.eu/ambiente/impatto-atmosferico/

mi sono imbattuto per sbaglio in questo link....... sono sicuro che LucaBerta si godrà Smile un mondo nel leggerlo!


Una  fredda nebbia illividisce il cielo,
le notti incominciano prima.
Tutti conoscono il declino,
ma pochi ne discernono la linea di confine.



Cher03@hotmail.it
07-04-2011 15:14
Invia Messaggio privato all'autore Trova tutti i messaggi dell'autore Quota il messaggio nella risposta
lucaberta
Futuro Nucleare
****


Messaggi: 344
Gruppo: Registered
Iscritto: Mar 2011
Stato: Offline
Reputazione:
Messaggio: #15
RE:  Profilo di un ANTI-Nuclearista

Cher ha Scritto:
mi sono imbattuto per sbaglio in questo link....... sono sicuro che LucaBerta si godrà Smile un mondo nel leggerlo!

urca, roba lunga!  Smile

Ci daro' volentieri un occhio, ma quando leggo subito all'inizio che anche gli ultraleggeri sono dei pericolosi inquinanti, chissa' come mai mi torna subito in mente la questione della diluizione dell'acqua contaminata con l'oceano che lambisce il sito dove sorge Fukushima Dai-ichi...  Big Grin

Almeno non mi e' parso di leggere del morbo di Morgellons! Big Grin

Ciao e grazie, Luca


Luca Bertagnolio
Futuro Nucleare
http://futuronucleare.com
@futuronucleare
07-04-2011 15:23
Invia Messaggio privato all'autore Visita sito dell'autore Trova tutti i messaggi dell'autore Quota il messaggio nella risposta
Cher
Consul Member
****


Messaggi: 1.834
Gruppo: Registered
Iscritto: May 2010
Stato: Offline
Reputazione:
Messaggio: #16
RE: Profilo di un ANTI-Nuclearista

Prego!
Ne approfitto:
stò cercando, a fatica, il numero di decolli /atteraggi nei vari aeroporti nazionali.
La percorrenza media sulla pista di un'aeromobile prima del decollo e la percorrenza dall'atteraggio.
Cioè , quanti metri percorre dal rullaggio  al decollo ( media) e viceversa.
Quanto pesa di media un aeromobile?

Una indicazione dove andare a cercare queste info, sempre che ci siano?

In pratica : quanti velivoli atterranno e decolano di media?



Una  fredda nebbia illividisce il cielo,
le notti incominciano prima.
Tutti conoscono il declino,
ma pochi ne discernono la linea di confine.



Cher03@hotmail.it

Messaggio modificato il: 07-04-2011 alle 16:17 da Cher.

07-04-2011 15:37
Invia Messaggio privato all'autore Trova tutti i messaggi dell'autore Quota il messaggio nella risposta
lucaberta
Futuro Nucleare
****


Messaggi: 344
Gruppo: Registered
Iscritto: Mar 2011
Stato: Offline
Reputazione:
Messaggio: #17
RE:  Profilo di un ANTI-Nuclearista

Cher ha Scritto:

Prego!
Ne approfitto:
stò cercando, a fatica, il numero di decolli /atteraggi nei vari aeroporti nazionali.

sul sito di ENAC ho trovato le ultime statistiche di traffico dell'anno 2009:

http://www.enac.gov.it/repository/Conten...mpleta.pdf

Riporta:
La percorrenza media sulla pista di un'aeromobile prima del decollo e la percorrenza dall'atteraggio.
Cioè , quanti metri percorre dal rullaggio  al decollo ( media) e viceversa.
Quanto pesa di media un aeromobile?


queste domande sono molto strettamente legate tra loro.  A parita' di aeromobile, ci possono essere sensibili variazioni della corsa di decollo a seconda del peso e delle condizioni atmosferiche (pressione, temperatura ed umidita' contribuiscono nel calcolo della densita' dell'aria, che influisce sui parametri di volo).

Posso chiederti la logica che ti porta ad una richiesta cosi' specifica come il sapere l'effettiva permanenza in pista?  Credo che sia un dato davvero molto difficile da ottenere.

I pesi degli aeromobili variano moltissimo, da una tonnellata o due per i monomotori a elica, fino alle tre/quattro tonnellate per turboelica piu' capaci, passando per le 65 tonnellate di un MD80 fino alle 400t di un B747, parametri a peso massimo ammesso al decollo.

Riporta:
Una indicazione dove andare a cercare queste info, sempre che ci siano?


i siti di ENAC ed ISTAT hanno svariati dati in merito:

http://www.enac.gov.it/La_Regolazione_Ec...index.html
http://www.istat.it/imprese/turtrasp/

Riporta:
In pratica : quanti velivoli atterranno e decolano di media?


trovi tutto nel PDF che ho linkato sopra.  Fammi sapere se ti servono altre info.

Ciao, Luca


Luca Bertagnolio
Futuro Nucleare
http://futuronucleare.com
@futuronucleare
07-04-2011 16:54
Invia Messaggio privato all'autore Visita sito dell'autore Trova tutti i messaggi dell'autore Quota il messaggio nella risposta
Cher
Consul Member
****


Messaggi: 1.834
Gruppo: Registered
Iscritto: May 2010
Stato: Offline
Reputazione:
Messaggio: #18
RE:   Profilo di un ANTI-Nuclearista

lucaberta ha Scritto:


Posso chiederti la logica che ti porta ad una richiesta cosi' specifica come il sapere l'effettiva permanenza in pista?  Credo che sia un dato davvero molto difficile da ottenere.




Grazie , gentilissimo.
E' un pò complessaShy, vedo come posso spiegarmi.
Stò preparando una raccolta datiCool; non è la permanenza ma il tragitto a terra.
Cioè, in un aeroporto il tragitto comune effetuato da tutti gli aeromobili, lunghezza media.
Ti riporto una ripresa riferita come esempio con dei pedoni, dove emerge il percorso comune predominante.
Una cosa simile il rilevamento dello spostamento predominante dei mezzi ( aerei) in un aeroporto.


Una  fredda nebbia illividisce il cielo,
le notti incominciano prima.
Tutti conoscono il declino,
ma pochi ne discernono la linea di confine.



Cher03@hotmail.it
07-04-2011 17:36
Invia Messaggio privato all'autore Trova tutti i messaggi dell'autore Quota il messaggio nella risposta
Cher
Consul Member
****


Messaggi: 1.834
Gruppo: Registered
Iscritto: May 2010
Stato: Offline
Reputazione:
Messaggio: #19
RE: Profilo di un ANTI-Nuclearista

Approfitto :
con il beneficio di un calcolo con i vari rilevamenti è ipotizzabile ( dato che non ho conoscenza) un percorso medio di una aeromobile di 2 km sul suolo di un aeroporto? ( comprensivo del percorso dell'atteraggio + decollo + rullaggio) o è un dato strampalato?
Se fosse un dato stampalato qual'è il più plausibile?


Una  fredda nebbia illividisce il cielo,
le notti incominciano prima.
Tutti conoscono il declino,
ma pochi ne discernono la linea di confine.



Cher03@hotmail.it
08-04-2011 11:51
Invia Messaggio privato all'autore Trova tutti i messaggi dell'autore Quota il messaggio nella risposta
lucaberta
Futuro Nucleare
****


Messaggi: 344
Gruppo: Registered
Iscritto: Mar 2011
Stato: Offline
Reputazione:
Messaggio: #20
RE:  Profilo di un ANTI-Nuclearista

Cher ha Scritto:

Approfitto :
con il beneficio di un calcolo con i vari rilevamenti è ipotizzabile ( dato che non ho conoscenza) un percorso medio di una aeromobile di 2 km sul suolo di un aeroporto? ( comprensivo del percorso dell'atteraggio + decollo + rullaggio) o è un dato strampalato?
Se fosse un dato stampalato qual'è il più plausibile?

sono in partenza per il weekend quindi non potro' rispondere, vorrei stare senza email per un paio di giorni... Smile

2km sono certamente pochi, la corsa di decollo di un intercontinentale e' spesso 2km, dato il carico di carburante necessario.  Dipende molto anche dalla configurazione di piste e vie di rullaggio, a Fiumicino ci sono dei rullaggi lunghissimi, meno a Heathrow, ad esempio.

Risentiamoci con piu' calma la prossima settimana.

Un saluto, Luca


Luca Bertagnolio
Futuro Nucleare
http://futuronucleare.com
@futuronucleare
08-04-2011 12:13
Invia Messaggio privato all'autore Visita sito dell'autore Trova tutti i messaggi dell'autore Quota il messaggio nella risposta
Pagine (4): « Prima « 1 [2] 3 4 » Ultima »

  Scrivi discussione 


Guarda versione stampabile
Invia discussione a un amico
Sottoscrivi questa discussione | Aggiungi discussione ai favoriti
Valuta questa discussione:

Vai al Forum: