Scrivi discussione 




fact checking del fact checking e dichiarazioni Di Maio sulle fonti fossili
Autore Messaggio
sexyteo
Senator Member
****


Messaggi: 267
Gruppo: Registered
Iscritto: Feb 2010
Stato: Offline
Reputazione:
Messaggio: #1
fact checking del fact checking e dichiarazioni Di Maio sulle fonti fossili

Buonasera a tutti e buon voto. Considerate ciò un mio rientro. Ho infinite cose da dire e scrivere. Toungue

Arrivo al punto, sul sito di fact checking:
https://pagellapolitica.it/dichiarazioni...ie-fossili
è data per corretta l'ennesima fesseria (per non dire di peggio) dell'analfabeta funzionale Giggino Di Maio.

Farò il fact checking del fact checking.
Segnalatelo al sito che ha cassato questo mio commento:
https://pagellapolitica.it/contattaci


Ecco il mio commento:

Questa volta è necessario effettuare il fact checking del fact checking, in quanto è falso sostenere che le fonti fossili siano incentivate, anzi, sono un bancomat per lo Stato.
Luigi Di Maio, già nella puntata del 23 Gennaio 2018 e in molte altre occasioni:
http://www.raiplay.it/programmi/portaaporta/
ha affermato più volte (insieme al sedicente economista Lorenzo Fioramonti, presente in studio e candidato grillino) che "l'Italia spende 14 miliardi di incentivi per le fonti fossili". Ciò è una panzana pazzesca. Riporto le fonti corrette e una brevissima cronostoria.
La dichiarazione di Di Maio deriva da un rapporto sbagliato di Legambiente del 2013 che attribuiva incentivi di 14 miliardi dello Stato Italiano e oltre 500 miliardi nel mondo alle fonti fossili.
Il rapporto di Legambiente computa i miliardi per la costruzione di strade ed autostrade come sussidi alle fossili!

I sussidi alle fonti fossili sono stati pubblicato dalla IEA (International Energy Agency) e sono relativi al costo globale dei sussidi netti al consumo di fonti fossili (aggiornati al 2016), valutato in 523 miliardi di dollari nel 2011, sussidi che però essendo appunto sussidi netti al consumo nulla hanno a che fare con Paesi come il nostro e riguardano Paesi in via di sviluppo in cui i combustibili (ma anche gas ed energia elettrica) vengono venduti a prezzi ben inferiori ai prezzi di mercato da governi che valutano che l’energia a basso prezzo può essere un volano per l’economia o in alcuni casi un benefit per la popolazione (non vi è alcun Paese occidentale che incentiva le fonti fossili):
https://www.iea.org/statistics/resources...subsidies/


Inoltre il gettito fiscale complessivo netto dei carburanti in Italia è stato pari a 37 miliardi di euro nel solo 2012, quindi i trasporti su gomma nel loro complesso vengono in sostanza utilizzati come un bancomat dallo Stato.
Nel 2016 il carico fiscale sulla motorizzazione è stato pari a 70 miliardi (37,4 miliardi sono di accise su carburanti e lubrificanti, 14,2 miliardi da iva su vendita, riparazioni e simili, 5,9 di bollo e 9,7 miliardi di altre voci come le tasse sulle assicurazioni):
http://www.anfia.it/download.php?id=6188
La composizione delle accise carburante, riportate dalla CGIA di Mestre:
http://www.cgiamestre.com/wp-content/upl...REMOTI.pdf
In sostanza, le voci elencate come "sussidi" alle fonti fossili, ben descritte sul documento del Ministero dell'Ambiente (pp. 168-183 della tabella 4.3.2. Spese fiscali), sono in realtà una MINORE tassazione sui carburanti per il trasporto aereo (1,6 miliardi), trasporto passeggeri e merci su gomma (1,3 miliardi), carburante agricolo (0,8 miliardi) ecc...
http://www.minambiente.it/sites/default/...f#page=168
Chi percepisce sussidi veri e propri sono le rinnovabili (eolico e soprattutto fotovoltaico) in Italia come nel resto del mondo. Dovrei dedicarci una "puntata" solo su questo.
Le organizzazioni Overseas Development Institute e Climate Action Europe sono di parte come ampiamente dimostrato dalla nostrana e faziosa legambiente.
Si veda anche qui:
https://www.imf.org/en/Publications/Poli...ons-PP4741
https://www.oecd.org/gov/budgeting/Doha%...NGLISH.pdf
Ne parlò diffusamente in questo articolo Chicco Testa nel 2013:
http://www.chiccotesta.it/Notizie/I_nume...iente.html

In ultimo: Giggino Di Maio confonde l'energia primaria con l'energia elettrica (la quale rappresenta il 40% nei Paesi industrializzati dell'energia primaria) quando afferma che l'Italia dovrebbe andare a rinnovabili. Domanda: come scalda casa? Come fa decollare un aereo, muovere un treno o un automobile? Come funziona un altoforno? Come si produce il cemento e l'acciaio?

04-03-2018 18:35
Invia Messaggio privato all'autore Trova tutti i messaggi dell'autore Quota il messaggio nella risposta
renzoslabar
Newbie
*


Messaggi: 1
Gruppo: Registered
Iscritto: Jan 2011
Stato: Offline
Reputazione:
Messaggio: #2
RE: fact checking del fact checking e dichiarazioni Di Maio sulle fonti fossili

Ritrasmesso a
https://pagellapolitica.it/contattaci
e pure inserito
https://pagellapolitica.it/dichiarazioni...ie-fossili

05-04-2018 01:53
Invia email all'autore Invia Messaggio privato all'autore Trova tutti i messaggi dell'autore Quota il messaggio nella risposta
Alessandro Bellotti
Senator Member
****


Messaggi: 322
Gruppo: Registered
Iscritto: Apr 2011
Stato: Offline
Reputazione:
Messaggio: #3
RE: fact checking del fact checking e dichiarazioni Di Maio sulle fonti fossili

Hello ? C'è qualcuno ? Sono passati un po' di annetti...un saluto a Sexyteo..e gli altri ? Cher ?

30-05-2018 22:19
Invia Messaggio privato all'autore Trova tutti i messaggi dell'autore Quota il messaggio nella risposta

  Scrivi discussione 


Guarda versione stampabile
Invia discussione a un amico
Sottoscrivi questa discussione | Aggiungi discussione ai favoriti
Valuta questa discussione:

Vai al Forum: